Gli Eugenio in via di gioia presentano: “Amore e Rivoluzione”

da | #Cromosomiintour

Il 17 Maggio si è tenuta la presentazione di Amore e Rivoluzione il nuovo album degli Eugenio in via di gioia. Una giornata all’insegna della musica, dei progetti ma soprattutto dei sentimenti.

Rivoluzione

Gli Eugenio In Via Di Gioia sono ufficialmente tornati con un nuovo fantastico album. La presentazione ufficiale si è tenuta a Milano nel Teatro dei Filodrammatici, in un’atmosfera di pura serenità. Il gruppo, con il loro fare giocoso ma attendo al tempo stesso, ha raccontato le storie, le difficoltà, le emozioni che hanno guidato la realizzazione di questo nuovo progetto. Amore e Rivoluzione contiene anche canzoni che appartengono ormai al lontano 2018 ma che, come dice Eugenio, “se lasciate maturare assumono maggiore consapevolezza.” Il nuovo album quindi, rappresenta un insieme di momenti recenti e passati che si riuniscono in un’armonia melodica e di significato.

Sentire

Nato dalla genialità del gruppo e curato dalla produzione di Vittorio Cosma, Amore e Rivoluzione doveva essere la sorpresa del 2020 ma la pandemia ha rivoluzionato tutto. Gli artisti raccontano proprio questi momenti difficili in cui la produzione musicale sembrava essersi completamente arrestata. Ma non del tutto. “In cima” nasce proprio in pandemia e nasce con il bisogno quasi morboso di “sentire qualcuno”. Il desiderio fisico di avere qualcuno accanto, di sentirlo vicino, che ci fa riscoprire quanto le persone siano fondamentali per poter vivere (siamo o non siamo animali sociali dopotutto?).

Tornare

Eugenio si sofferma poi sulla bellezza dell’aver ritrovato, grazie al loro produttore, l’armonia della sala prove. Scrivere, suonare, scherzare insieme li ha resi più umani, riportandoli a ciò che sono sempre stati: ragazzi che amano suonare divertendosi ma che cercano di lasciare qualcosa, un significato profondo nelle loro canzoni. Il disco nasce come “transgenerazionale” unendo il tradizionale al moderno grazie anche alle collaborazioni nei brani. Si è cercato, dice il gruppo, di dare maggiore spazio ai sentimenti bilanciandoli con la loro solita razionalità. E sono proprio i sentimenti che guidano le canzoni così come le azioni umane. Il disco è concepito come un flusso (guai a skippare le canzoni) dove la persona, posta al centro, libra, sente, grida, si emoziona in un complesso di assoluta bellezza.

Ma è l’esser tornati a suonare dal vivo che ha emozionato più di qualsiasi altra cosa il gruppo. Gli artisti si sono sentiti finalmente “svegli” da un letargo durato ben due lunghi anni. L’emozione di Eugenio ha confermato la straordinaria umanità che accompagna tutta la produzione e ha regalato un momento toccante all’intera sala.

Amore e Rivoluzione è un disco bellissimo dove il senso di umanità, il prendersi cura degli altri persiste e si ancora ad un mondo ormai orientato esclusivamente al materiale. I sentimenti umani, l’amore su tutti, è un qualcosa che smuove ma soprattutto universale, in grado di distruggere ma anche di ricostruire per poi rivoluzionare.

Articoli Correlati