Tatuaggi indelebili legano Psicologi e Ariete

da | Recensioni singoli

Nata dalla collaborazione tra il duo degli Psicologi, composto da Drast e Lil Kaneki, e Ariete, Tatuaggi è una canzone che attendevano da tempo. Dopo Riposa in pace era prevedibile un ritorno del genere e il risultato è un pezzo che risalta lo stile di tutti gli artisti.

Più che sbagli siamo Tatuaggi

Semplice, orecchiabile, toni trasportanti in un crescere di sentimenti, Tatuaggi è tutto questo e altro ancora.
Era difficile ipotizzare una canzone che riunisse perfettamente le sfere creative oltre che sentimentali dei tre artisti ma ciò che è nato è senza dubbio qualcosa di significativo.

Tatuaggi non è solo un canzone d’amore, tantomeno una lettera d’odio bensì un filo sottile che unisce i poli opposti dei due sentimenti.

Nell’ascolto la mente si fonde con i ricordi lasciando trasparire gli aspetti più significativi di una storia d’amore. Storia, quella degli artisti, contorta, dissolta in un fumo di emozioni contrastanti per le quali si rimane in balia di un limbo costruito sull’indecisione.  Ed è proprio l’indecisione che non ci permette di essere critici, di analizzare logicamente tutto quello che è stato.

Più che sbagli siamo Tatuaggi

Perché ogni momento trascorso, scelta fatta, ogni singolo tassello che ha portato la relazione fino a quel punto, ogni dolce o amara decisione che sia, rappresenta un segno sulla nostra pelle che non va più via, che rimane lì nonostante il trascorrere del tempo.

Rassegnazione o Speranza?

Cosa si cerca poi? Cosa ci attende quando ripensiamo a tutto quello che è stato? La rassegnazione, la malinconia che accompagna questo pezzo si conclude con un filo sottile di speranza che si concretizza con la bellezza del ricordo che non ci abbandona mai. Perché forse è vero l’amore è doloroso, le persone amano, soffrono, deludono ma tutto ciò è parte del nostro vivere, del nostro essere vivi per provare, sbagliare e ricominciare. Tuttavia, se da un lato vorremmo lasciarci intrappolare in una tristezza perenne, dall’altro comprendiamo come la bellezza della vita sia anche nel ricordarsi i bei momenti di tutto ciò che è stato.

Ed il tempo perso a giurarci in eterno
È inciso per sempre sopra la mia pelle
Come i tatuaggi che non vanno via
Ma ti ricordi?

Articoli Correlati