Franco126 e Calcutta in Blue Jeans tra Roma e Milano

da | Recensioni singoli

Blue Jeans è il nuovo singolo di Franco126Calcutta che il rapper romano aveva anticipato attraverso delle insegne luminose sui ponti tra Roma e Milano.

Sabato pomeriggio, infatti, Franco126 aveva postato nelle sue storie Instagram due mappe di percorsi da seguire tra il centro di Roma e i Navigli a Milano lungo i quali i propri fan si sono imbattuti in scritte al neon con alcuni versi di Blue Jeans.

Ecco, Blue Jeans è una canzone che racconta i passi di un amore.

Che ci porta a passeggiare sulle strade di una storia segnata dalle buche e dalle crepe sull’asfalto. Un sentiero colmo di svolte, di perdite di direzione. Di impronte che hanno lasciato sul terreno la forma delle menzogne e dei respiri spezzati. Di vie che profumano di ricordi lontani che hanno ormai preso l’orizzonte del mare e il bruciore del sale.

Io avevo addosso gli stessi blue jeans
e tu avevi in bocca le stesse bugie.
Quante volte ci abbiamo provato
dando voce anche al fiato sprecato.
E i ricordi già prendono il largo
verso un mare lontano da qui.
Ma forse va bene così.

Un brano che disegna nell’aria la scia della nostalgia.

Che ci fa respirare la solitudine e il vuoto della fine di un sentimento. Che ci bagna le labbra di gocce di pioggia piene del sapore di un addio. Che ci ruba l’ossigeno riempendoci della mancanza di una parte di sé stessi, forse la metà più bella.

Oggi me ne sto da solo e sto per conto mio.
Forse era un po’ meglio prima,
ero un po’ meglio anch’io.
Vago in strade senza meta come un senza Dio.
Quel sorriso a mezza bocca sapeva di addio.

Una storia d’amore come tante, insomma, eppure così tanto unica (un po’ come quella di Franco126 e Carl Brave per intenderci, ndr)

Una tela dipinta con i colori del sole ma anche con il rosso di un tramonto. Con il blu dell’acqua e la forza distruttiva delle onde. Un ritratto floreale che non ha resistito al buio della notte e al gelo degli inverni, lasciando solo la confusione di un bellissimo disegno sopra un foglio bagnato dalle lacrime.

Siamo ombre tra le ombre ai piedi del tramonto.
Orme tra le orme lungo un binario morto.
Siamo onde tra le onde che fanno il mare mosso.
Storie tra le storie ma nessuno sta in ascolto.
E delle volte per vederci chiaro serve stare al buio.
E per essere davvero sicuri occorre avere un dubbio.
Ed un fiore che si schiude al freddo poi appassisce a luglio.
E quello che resta sembra di cartapesta.

Blue Jeans di Franco126 e Calcutta è una canzone che calza alla perfezione sulle vite di ognuno di noi.

Una traccia che in maniera delicata fa da ponte tra il presente e i nostri ricordi, tra i sorrisi e il dolore, non risparmiandoci la vertigine del vuoto.
Mettete scarpe comode e non sporgetevi troppo.

Articoli Correlati