Gazzelle e Mara Sattei ci lasciano con Tuttecose

da | Recensioni singoli

Sorpresa. In un attimo, quando meno te lo aspetti arriva Gazzelle e un suo nuovo pezzo. Tuttecose è il nuovo feat. con Mara Sattei.

Dopo l’uscita dell’album Ok e Scende, l’ultimo ft. con MOBRICI, Gazzelle decide che è arrivato il momento di un nuovo pezzo. E noi, con la solita dignità che ci contraddistingue, non appena abbiamo saputo dell’uscita, siamo andati in paranoia. Perché la verità è che da Gazzelle non ci si riprende mai. E non appena pensi di esserti ripreso, la notizia di una nuova canzone ti colpisce.

Tuttecose la fa prendere bene… più o meno.

Okay, amici come prima, la festa è già finita
Se non ti riconosci più non te la prendere con la mia vita

Ok, mettiamola così: non possiamo pretendere da Gazzelle un testo che non sia in qualche modo autodistruttivo. E infatti partiamo benissimo con la prima strofa. Tuttecose racconta di una storia al tramonto.

Mare, fammici stare bene
Dentro c’è tuttecose
Stiamocene io e te
Che stare male non vale
Se non lo puoi gridare
Portati via ste cosе
Portale via con te

Ritornello da dieci e lode. La musica esplode ma sono le parole il vero pezzo forte. Anche perché con “stare male non vale se non lo puoi gridareGazzelle ci sta praticamente invitando a buttare fuori tutto ciò che abbiamo dentro.

D’altronde con i brani di Gazzelle siamo abituati. Ci lasciamo stravolgere dalle sue parole e puntualmente i suoi brani ci mettono ko.

Tuttecose riserva per un secondo momento la voce di Mara Sattei, intensa ma al tempo stesso precisa che si mescola bene sia con la musica che con la voce di Gazzelle.

Io non lo guardo mai il mondo tuo da un oblò
Non ci ascolto, sì, in conchiglie il mare che ho dentro
Lascio andare, tutto appare, faccio strade in lacrime

Mara Sattei, classe ’95, abbiamo imparato a conoscerla con Scusa lo scorso aprile e ormai siamo tutti consapevoli che potrebbe cantarci anche la lista della spesa senza deluderci.

Tuttecose ci ricorda la sensazione che si prova quando si sta chiudendo con qualcuno, si arriva sempre a quel momento in cui si tirano le somme.

E forse andranno via tutte ste cose come onde
Sopra la sabbia il sole scende e io sto peggio
Ma non t’ho visto e non t’ho detto mai
Che bello starsene seduti, sai
Noi due una scia d’aereo e tutti muti

Ed è proprio come quando sulla sabbia trovi un rametto di legno e ci scrivi una frase, una dedica o anche semplicemente disegni un cuore (dai che lo abbiamo fatto tutti, non facciamo i vaghi!). Sai benissimo che la prima onda che verrà, porterà via tutto ma non per questo ti impegni meno. E sì, ci rimani un po’ male quando passata l’onda non si legge più tanto bene la scritta.

Tuttecose potrebbe essere una hit. L’estate ormai è arrivata e non sarebbe una sorpresa trovarsi spesso alla radio questo pezzo. Già mi vedo tutte le storie su Instagram di persone al mare con questa canzone di sottofondo.

Gazzelle e Mara Sattei hanno lanciato una bomba. Non male!

 

Articoli Correlati