La malinconia di Moeh bloccata tra le Cosce 🙁

da | Nov 23, 2022 | Recensioni singoli

Cosce 🙁 è il nuovo singolo di Moeh, giovanissimo cantautore cosentino, che fonde la nostalgia di certi sentimenti con la tenacia dell’egoismo umano.

Il nuovo singolo Cosce 🙁 ha tutto il sapore dei rimpianti mai avveratisi, di quei passi mai fatti per paura del dubbio, ma allo stesso tempo racconta di una condizione molto familiare agli adolescenti di oggi, quella in cui si offre poco spazio alla transizione e all’attesa, e si pone l’altro davanti ad un bivio sempre più ultimatum, una situazione in cui spesso ci si fa del male e che dà il via ad un loop infinito di domande e constatazioni.

Moeh ci tiene a sprigionare tutte le sue sensazioni più strane, ingarbugliando il filo dei pensieri e dei vorrei. La sua è un’esigenza, uno stato d’animo che deve necessariamente palesarsi.

Esattamente al centro tra passato e presente, esiste il luogo in cui il senso di Cosce 🙁 prende vita. Un posto in cui la malinconia, mista alla paura, diventa unica madre e matrigna. Amare e lasciarsi trasportare nel vortice o tagliare la corda?

Giuro c’ho provato mille volte
mi sono spinto a cercare un altro sapore
ma quando ordino al sushi dimentico
che sono intollerante a certe storie

Portavoce di una precisa generazione, Moeh sembra caratterizzare i timori comuni a una cerchia di adolescenti che si sente intrappolata in un costante senso di inadeguatezza, tra pandemia, lotta ai cambiamenti climatici, guerre e, non meno importanti, amori infranti. Cosce 🙁 ci tiene a mettere in rilievo quella mancanza tipica di qualcosa che non si è mai vissuto. Un sentimento strano, ma constatato da sempre più giovani.

Una generazione erosa dall’ansia da prestazione e costantemente online, sovrastimolata dai social e dalle brutture del web, per la quale i momenti di relax prendono spesso la forma di una disconnessione.

Siamo prigionieri del mostro di Cnosso, di quel labirinto che è la casa della Gen Z, ormai confessatasi insicura e tenera, e che Moeh incarna pienamente. Cosce 🙁 è quello stato d’animo che molti vivono come necessità di redenzione dalla nostalgia, il monito e l’autorizzazione a prendersi tutta la tristezza che straborda:

ultimamente passo e spasso dal sollievo a piangere 
se hai capito come penso non farmi domande
asciugati le lacrime e mordimi le guance

La Gen Z è anche quella dell’autenticità e dell’unicità. Se le generazioni precedenti prediligono l’omologazione alla massa, oggi gli Zeta vogliono distinguersi. Ed essere schietti. Cosce 🙁 è quella sfrontatezza felina di chi non ha assi nella manica e nemmeno nulla da perdere. Molti filtri di Instagram, ma di più le parole sincere e assassine:

sono maniaco del tuo sguardo sotto le mutande 
chiudimi tra le cosce
prima che scappi come le altre volte

…che poi alla fine si resta bloccati tra quelle cosce, ma si scappa comunque.

Articoli Correlati