Mecna ha ancora Mille Cose da dirci

da | Recensioni singoli

Mecna continua a regalarci emozioni: venerdì 26 febbraio esce Mille Cose, brano che non ci dimenticheremo così facilmente.

Con solamente 80 minuti di preavviso, Mille Cose debutta alla mezzanotte precisa di oggi. Un singolo forte, allo stesso tempo pacato e possessivo, ma libero, così come il nostro Mecna. Infatti, l’artista pugliese non rinuncia a stupirci: l’aveva già fatto con Soli, stupendo brano uscito l’11 febbraio, in collaborazione con Ghemon e Ginevra, e lo fa anche oggi, migliorandoci un weekend dal profumo di zona arancione scuro.

Nonostante il clamoroso successo di Mentre Nessuno Guarda, Mecna non ce la fa proprio a stare fermo e noi non possiamo fare altro che ringraziarlo.

Non è scontato che un cantante, dopo un album così importante, voglia subito rimettere le mani in pasta. La maggior parte degli artisti ci ha sempre abituati al canonico iter singolo 1 singolo 2 singolo 3, album, singolo 4 estratto dal disco e così via. Ma lo sappiamo, Corrado Grilli non sta dentro agli schemi, non l’ha mai fatto. E si sta superando, con due inediti in meno di un mese, entrambi featuring, con una strategia promozionale ambigua ma che crea un’hype pazzesca (anche se lui stesso dice di non essere bravo in questo).

La collaborazione con Rainsford non ce la aspettavamo proprio: una voce delicata, che canta una melodia malinconicamente romantica (o romanticamente malinconica).

Sconosciuta ai più, Rainsford è il nome d’arte di Rainey Qualley, attrice e cantante americana. Classe 1990, è una vera e propria artista trasversale: scrive musica, canta e compone, oltre a essere inserita nell’ambiente hollywoodiano. Sebbene in Italia il 90% delle persone non l’abbia mai sentita nominare, negli States è abbastanza in voga. Ed è facile capire il perché: respirate a pieni polmoni e ascoltate la voce vellutata e alta, sapientemente manipolata Lvnar. Sono sue le prime parole che ci accolgono, sono quelle che ci accompagnano lungo tutta la canzone, raccontandoci i pensieri più reconditi di Mecna:

You love me like you hate me,
And I’m so scared of breaking up

Un pezzo sentito, che confonde ancora di più i confini già sfumati di amore, gelosia, tristezza e solitudine. Impossibile non immedesimarsi, questo è sicuro.

Mecna ci racconta, in 3 minuti e 15 secondi, la personalissima storia di una coppia. Nei panni di un partner appassionato e geloso, tanto da rompere “un sacco di cose (…) un Nokia, un BlackBerry е (…) un fisso” per l’altra persona. Ci presenta, all’inizio, una storia d’amore incrinata. Così danneggiata da confondere odio e amore, sentimenti quasi simili dopo tanti anni insieme. Ma la rassicurazione arriva poco dopo (per fortuna):

Amami come se mi odiassi,
Sogniamo soltanto ciò che può ancora avverarsi,
Nel caos delle cose noi siamo qui ad abbracciarci.

E non è forse questa la cosa più importante? Finalmente una canzone di Mecna a lieto fine. Sicuramente non roseo, ma di tinte scure, che ricordano sentimenti viscerali, ma è pur sempre un lieto fine.

Eccoci qui, davanti a un singolo inaspettato, con un featuring ancora più inaspettato, ma in grado di farci sussurrare “Wow” dopo il primo ascolto. In una parola: indelebile, anche se ci sarebbero Mille Cose da dire.

Articoli Correlati