A metà strada con Eugenio in Via Di Gioia

da | Recensioni singoli

Dopo la loro ultima nuova uscita, Tsunami, in occasione del Festival di Sanremo tenutosi lo scorso febbraio, gli Eugenio in Via Di Gioia tornano con A metà strada.

Il nuovo singolo è stato rilasciato ieri, venerdì 27 novembre 2020, e si tratta di un brano scritto da Lorenzo Federici, prodotto dall’artista tedesco Simon Ebener-Holscher, in arte Moglii. I nostri Eugenio Cesaro, Emanuele Via, Paolo Di Gioia e Lorenzo Federici ci sorprendono con A metà strada, un brano dal sound decisamente innovativo, sancendo senza dubbio il loro ritorno in grande stile.

A metà strada, a metà del mondo
Io mi incanto e tu mi svegli
E ci guardiamo le scarpe
Per non guardarci negli occhi

Queste le prime parole della canzone, che ci permettono fin da subito di immedesimarci in esse, accompagnati dal ritmo incalzante ma allo stesso tempo dolce di questa prima strofa.

Come fai?
Come ci riesci?
A farmi stare qui
E a lasciar fuori la malinconia
Dalla mia testa

Il ritornello delinea definitivamente l’universo nel quale si muove il brano: quello unico che si crea solamente tra due persone innamorate. Ed è cosi che, con un sound sempre più dinamico, veniamo accompagnati con grazia tra le parole della canzone, che sembrano quasi un flusso di coscienza.

Vedere le stelle e guardare il passato
Mi fa paura
Il tempo inventato sui nostri polsi
Mi fa paura

A metà strada ci lascia con una sensazione strana, quasi come se ci fossimo per pochi minuti intrufolati nella testa dell’autore, con un senso di malinconia che solo una melodia così incalzante può provocare, lasciandoci ad immaginare un futuro migliore in cui potremo assistervi dal vivo.

Articoli Correlati