Lacrime e reggiseni in volo alla data milanese di Psicologi Live Tour 2022

da | #Cromosomiintour

Giovedì 23 giugno abbiamo partecipato alla data milanese di PSICOLOGI LIVE TOUR 2022, partito il 17 giugno dall’Ippodromo delle Capannelle in occasione del Rock in Roma e che, fino a settembre, percorrerà tutto lo stivale. Un giretto estivo importante, sia per i fans che per Drast Kaneki poiché si tratta del loro primo vero tour, dopo la pandemia.

PSICOLOGI, infatti, esordisce come duo nel 2019 e conta già tre album in studio MILLENIUM BUG (2020), MILLENNIUM BUG X (2021), TRAUMA (2022) insieme a numerose collaborazioni con nomi come Franco126, Mecna, Alfa, Dardust, Dani Faiv, Sick Luke, Mace, Ariete, Bresh, Tha Supreme, e di sicuro ne dimentico qualcuno.

Pertanto, PSICOLOGI LIVE TOUR 2022 è una mega celebrazione, una festa per tutto il team che lavora con i due artisti, ma soprattutto per chi vi partecipa.

Drast salito sul palco, commosso, esordisce:

Chi cazzo lo doveva dire? Aspettavamo questo momento da tre lunghi anni.

Entrambi si esibiscono con addosso le t-shirt degli album che hanno segnato la loro fresca carriera: MILLENNIUM BUG e occhiali scuri per Kaneki, invece, Drast opta per TRAUMA.

La grossa croce sul palco si illumina e lo show ha inizio. 

Special guest della serata, Ariete che fa impazzire il pubblico con UMORE e TATUAGGI

Il duo classe 2001, raccoglie attorno a sé un grandissimo numero di fans tra adolescenti, che conoscono a memoria i loro testi, e giovani adulti che si lasciano trasportare da brani caratterizzati da un’accentuata malinconia alternata ad una rabbia esplosiva.

I cancelli del Carroponte di Sesto San Giovanni aprono alle 19.00, noi di redazione arriviamo poco prima del live che ha inizio alle 21.00. Facendo un veloce check sui social, mi accorgo che molti fans attendono sotto il sole della periferia milanese già dal primo pomeriggio, magari dopo aver sostenuto la seconda prova dell’esame di maturità.

Ne giro di concerti, ma lo spirito che aleggia in questo sfiora l’old school: lacrime rigano i volti di giovanissimi e reggiseni spiccano il volo atterrando sul palco. Un calore, un affetto che la pandemia in questi lunghi anni non ha fatto fuori, anzi probabilmente ha alimentato la voglia indistintamente di tutti a partecipare ai live, a cantare a squarciagola e ad emozionarsi davanti ad una band.

E si tratta di un amore corrisposto: ad un certo punto i due scendono dal palco e si buttano tra le braccia del pubblico. Durante la performance di SUI MURI le torce degli smartphone diventano accendini e l’atmosfera si fa davvero suggestiva. In brani come MEDICINE, invece, si scatena il panico.

I concerti all’aperto, d’estate, hanno una magia in più. 

Drast e Kaneki hanno una voglia matta di suonare e rimangono sul palco la bellezza di un’ora e quarantacinque minuti, presentando una ricca scaletta di (tutti) grandi successi: Autostima, Guerra E Pace, FIORI MORTI, PAGINE, SPENSIERATEZZA, TUTTO BENE, Alcool & Acqua, LIBERO fino all’ultima hit NLFP ft. tha Supreme

Ad un certo punto spengono i microfoni, tanto canta il pubblico.

Articoli Correlati