Franco 126 e Loredana Bertè ci descrivono cos’è il coraggio con “Mare Malinconia”

da | Recensioni singoli

Tra le uscite di venerdì 10 giugno, non poteva che spiccare Mare Malinconia (Bomba Dischi/Universal), singolo che unisce le voci di Franco 126 e Loredana Bertè per la prima volta insieme.

Una collaborazione inedita per un brano che richiama tipiche melodie estive ma che nasconde un significato molto più profondo.

Nata sotto una cattiva stella
sotto un cielo di lampi e tempesta
Mille diavoli
si rincorrevano per la città

Una canzone come un’antica leggenda che vede protagonista una donna coraggiosa nella sua sfrontatezza ma anche fragile nella sua sensibilità. Una donna che sin dalla nascita sa cosa vuol dire combattere o quanto meno provare a farlo.

Mare Malinconia non conosce mezzi termini, è diretto e centra il punto. Il testo porta la firma di Franco126 insieme a Pietro Di Dionisio e Giovanni Maria De Cataldo ed è prodotto da Giorgio Poi.

La scelta di Loredana Bertè è probabilmente legata alla forza della sua voce ma prima ancora alla sua stessa storia. Il timbro della Bertè è forza ma anche debolezza, passato ma anche presente e per questo brano è il compromesso perfetto.

Mare e Malinconia sono due termini che insieme raccontano già una storia, un sentimento, una situazione.

In questo brano il mare è un concetto astratto ma anche reale: la donna protagonista si butta non riconoscendo il pericolo ma lo fa soprattutto con la consapevolezza di poter risalire più forte di prima. Una donna che è:

figlia di una lacrima che brucia
della polvere e della paura
innamorata dei fiori,
del vino e della libert
à

Mare Malinconia descrive la sensazione che tutti almeno una volta abbiamo provato: l’inadeguatezza. Siamo capaci di criticare noi stessi senza però fare mai i conti con il nostro lato peggiore. Anzi, per la maggior parte della volte non accettiamo di averne uno.

Essere inadeguati di fronte ad una situazione non significa necessariamente essere incapaci di gestirla. Ma essere coraggiosi e affrontare un pericolo ci rende meno saggi?

Ognuno ha la sua storia e la vive come meglio crede, tutti d’accordo. Mare Malinconia però mi ha fatto riflettere e domandare: sarei capace di tuffarmi, metaforicamente parlando, pur di rinascere?

Ti hanno vista che correvi
verso la scogliera
la più alta della baia
a picco sopra il blu
e si dice che pioveva forte e che sorridevi
prima di diventare vento
e non tornare più

Franco 126 e Loredana Bertè non potevano che arricchirci con questo brano. Il finale di Mare Malinconia è aperto alle interpretazioni, ognuno può farla sua e decidere se intraprendere o meno la strada del coraggio.

Articoli Correlati