L’Eclissi di Gemitaiz parte da Neffa: fuori il nuovo singolo

da | Recensioni singoli

Dopo gli indizi lasciati nelle ultime settimane esce oggi Eclissi, il primo singolo estratto dall’omonimo disco.

Manca ancora un po’ all’uscita del nuovo album, ma Gemitaiz sta già regalando degli assaggi ai propri fan. Da circa un mese sul suo profilo Instagram compaiono delle foto con cadenza settimanale che anticipano alcune canzoni presenti nel disco. La prima di queste è Eclissi, singolo in collaborazione con Neffa nonché titletrack rilasciato oggi.

Si ci siamo visti,
solo canzoni tristi,
mantieni l’occhio nudo sull’eclissi

Queste le parole presenti nel pre-ritornello con cui Gemitaiz aveva anticipato il brano sui social.

Eclissi indossa alla perfezione le vesti di singolo “alla Gemitaiz”. Accompagnato da un riff di chitarra che ci riporta indietro nel 2015 ai tempi di Bene, l’artista fa un tuffo nel passato e racconta di quando fare musica era tutt’altro che una certezza. Davide però ha capito fin da subito che quella sarebbe stata la sua strada e non ha mai smesso di crederci nonostante lo scetticismo iniziale di parenti e amici. L’orgoglio per aver coronato negli anni il suo sogno si mischia alla tipica vena malinconica che le sue parole ci restituiscono in ogni sua canzone. Un po’ di sana solitudine è stata da sempre l’ingrediente segreto del suo successo e della sua unicità.

Io me lo ricordo come mi guardavano
Quando ancora non sapevo se ingranava o no
“Stai sempre a casa, bro”
Mi chiedevano: “Perché non esci il sabato?”
Perché ho dentro questa cosa strana
Voglio scrivere lungo la strada

Dopo aver sperimentato tanto nella sua musica possiamo affermare con certezza che dalle situazioni di malessere Gemitaiz ha sempre tratto grande ispirazione. Le “canzoni tristi”, come le definisce lui stesso nel testo di Eclissi, sono quelle in cui riesce ad esprimersi meglio e creare maggiore empatia con l’ascoltatore.

Una caratteristica, questa, che per certi versi lo accomuna al primo Neffa. Di quanto Gemitaiz ne apprezzasse mood e attitudine lo si era capito già nel 2013 quando in Stare Male citava quasi alla lettera i versi di Aspettando il Sole.

Fumo un po’, sposto via la tenda
Cielo grigio piombo, io lascio che mi prenda

La collaborazione in Un pezzo di Universo insieme a Gemello e Coez, dove Neffa veste i panni di produttore, ha aperto le piste al featuring in Eclissi. La voce di Neffa è perfettamente calibrata con il contesto della canzone e regala un ritornello davvero azzeccato.

Non ci resta che attendere l’uscita del disco programmata per il 13 maggio, ammesso che nelle prossime tre settimane non prendano forma gli altri tre indizi lasciati sui social. Noi, nel dubbio, teniamo “l’occhio nudo sull’eclissi”.

Articoli Correlati