TROPICO e Franco 126 accarezzano i pensieri con PIAZZA GARIBALDI

da | Recensioni singoli

Veramente ricco di tanti spunti riflessivi il nuovo singolo prodotto da due talentuosi parolieri: TROPICO, nome d’arte di Davide Petrella, e il sempre caro Franco126.

Il singolo da loro lanciato sulle piattaforme musicali lo scorso 1 luglio ’21 ha il titolo Piazza Garibaldi e il titolo come il testo che lo compone cela dei rimandi non causali.

Innanzitutto il recentissimo album di Franchino, Multisala, interamente ambientato e ispirato alla città romana sembra essere il soul mate di questo singolo che fa di una nota piazza romana, Piazza Garibaldi appunto, l’anagramma  degli amori inceppati, rimasti sospesi, a metà o forse addirittura falliti.

Grande l’entusiasmo che ha accolto questo singolo, e lo si nota già dalle tante stories social che portano questo singolo tra i tag o tra le tante condivisioni. Soprattutto tra i fan di Franco 126, che per anni hanno ascoltato e consumato Stanza singola in attesa di poter ascoltare qualche nuova creazione del loro cantautore malinconico preferito ed ora si ritrovano una bellissima collaborazione di TROPICO con Franco a soli tre mesi dall’uscita del suo nuovo album.

Un singolo diversamente profondo, Piazza Garibaldi, lontano dalle becere rime che costellano numerosi singoli degli ultimi tempi. Un singolo che racconta con garbo la malinconia di una serata estiva, quella malinconia delicata non disperata di una stagione piena di entusiasmi ma che dietro l’angolo cela le sue riflessioni.

Che anche ‘sta notte mi parla di te
Sto in giro per le zona mia, tu che fai?
Anche tu non me lo dici mai
È così strano, ma pensavo che
Vorrei soltanto chiederti come stai
Anche tu non me lo chiedi mai

Molto bella e apprezzabile anche la copertina del singolo, un rimando ad una creazione pittorica, anche questa lontana dalle forzatamente strambe copertine dei singoli che costellano le piattaforme digitali, un po’ come se per essere contemporanei, fighi e cool ultimamente comprendesse  l’obbligo di fotografare cose alla ca di cane ( ops, si può dire !?).

L’intro del brano è tutto di TROPICO e di questa a colpirmi particolarmente è una frase, presumibilmente riferita a questo amore sfumato

Sei un grande sogno, ma non sei rеale

Affidate invece alla voce di Franco126 sono delle battute incalzanti come

E se mi guardi, non ti sembro io
Ma io sono ancora quello di una volta

Mi ricordi il fondo del bicchiere, quelle sere
In piena estate a fare niente nel quartiere
Le promesse che non posso mantenere
Ti guardo e ho l’impressione di cadere
E mi sembra una cosa così stupida

E ascoltando Piazza Garibaldi senti di passeggiare per Roma, di passare davanti al Pantheon, di svoltare in una delle traverse buie e intime della capitale evitando la folla e condividendo quello che TROPICO e Franco126 cantano insieme.

Ma poi prima di rientrare in casa fai un sunto dei pensieri che ti hanno avvolto e prima di addormentarti ti dici:

Lo so da sempre che dovevi andare.

 

Vi consiglio di scoprire questo singolo, è un bel regalo del mese di Luglio.

 

Articoli Correlati