Goal! dalla panchina di Avincola che decide la partita

da | Recensioni singoli

La più classica delle reti dalla panchina che decidono il match. Mister Leave Music butta nella mischia Avincola, le fasi della partita sono concitate. Goal! arriva al novantesimo, noi esultiamo.

L’ebbrezza di un Goal! nel finale è indescrivibile, lo sa bene Avincola che concorre con questo brano alla finale di Sanremo Giovani, nella serata di domani, 17 dicembre.

Avincola confessa:

Goal! è la visione di un panchinaro. Tutti, almeno una volta nella vita, ci siamo ritrovati a essere dei panchinari e a guardare gli altri giocare. La metafora della mia canzone è l’idea che prima o poi ci si possa ritrovare inaspettatamente a entrare in campo al novantesimo minuto per giocare la propria partita e, magari, capovolgere il risultato”.

Avincola, hai ribaltato il risultato. Il tuo brano è orecchiabilissimo, ormai anche mia madre lo ascolta in loop. Sarà per le padelle che scintillano, sarà per la richiesta di smettere di cucinare, la mamma si è sentita tirata in causa.

Io ascolto Goal!, cerco di capire quello che Avincola vuole dirmi. Sento la sua necessità di cambiare il finale, sento la sua necessità di farla sorridere prima dei titoli di coda. Quel sorriso equivarrebbe alla vittoria di cui Avincola ci parla.

Sconfitte e senso di rivalsa sono al centro del viaggio che Avincola ci permette di fare. Un viaggio dentro noi stessi, confrontarci ed aprirci con speranza al mondo esterno, prendendo la rincorsa e lanciandoci su quel pallone, spazzando via la malinconia.

Goal! ti strappa un sorriso in questo periodo nero. La voce di Avincola rilassa, lascia distendere le labbra, sentiamo tirare gli zigomi, mentre le parole ci accarezzano.

Amore

Che ne sai? Che ne sai? Dimmi che ne sai
Magari domani cambiamo vita
Che ne sai? Che ne sai? Dimmi che ne sai
Magari faccio goal! Vinciamo la partita
Che ne sai? Che ne sai? Dimmi che ne sai
Magari domani cambiamo vita
Che ne sai? Che ne sai?
Magari faccio goal! Magari…

Articoli Correlati