La guerra dei sogni: la nuova consapevolezza di Deci

da | Ott 26, 2022 | Recensioni singoli

La guerra dei sogni è il nuovo singolo di DECI, in uscita il 7 Ottobre, scritto assieme ad Andrea Papazzoni, attualmente direttore artistico e manager di Gotham Dischi, mentre la produzione è stata affidata a Mario Meli ed il mix e master a Fabrizio Migliorelli.

La guerra dei sogni ci porta a riflettere su tutte le occasioni che abbiamo perso durante la nostra vita, specialmente se per colpa nostra.

Il brano ci offre la possibilità di fare autocritica, andare a scavare nel nostro Io e portare a galla tutte quelle occasioni dove abbiamo pensato di far bene, quando in realtà ci stavamo solo auto sabotando.

Dividi le esperienze per il numero delle ferite

Questo è il calcolo giusto per capire davvero se hai perso

Moltiplica le cose dette che ti sei scordato di segnare

E la somma che ottieni è tutto quello che devi pagare

Lo stesso Deci ha confessato che:

“Quando ho chiesto di farmi sentire qualche provino era molto fiducioso, ma scoprire che La guerra dei sogni era rimasto fermo è stato come un fulmine a ciel sereno; ho chiesto di poter fare da interprete al brano a tutti i costi, perché mi ero innamorato delle sue liriche già nei mesi precedenti; ho cercato di mettere dentro un po’ di me stesso, ma è stato uno dei rari casi in cui mi dispiaceva cambiare le parole, perché ogni singola frase rispecchiava in maniera prepotente esattamente quello che già avrei voluto dire. E’ stato amore a prima vista, e porto anche la responsabilità, oltre al grande onore, di aver fatto mio un brano che doveva essere per Noemi. Credo che sia un brano “maturo”. Il testo è indirizzato per lo più ad un pubblico adulto, nonostante le sonorità molto fresche, e si integra perfettamente nel progetto in quanto si parla di sentimenti a cui spesso diamo connotati negativi: è  una lotta infinita tra noi e le nostre aspettative, che spesso vengono tradite dal nostro peggior nemico: noi stessi.”

Sì, il brano era destinato inizialmente a Noemi, ma quando Deci ha ascoltato il brano si è subito innamorato, e scoprire mesi dopo che era un progetto rimasto fermo l’ha spiazzato, ma al tempo stesso è stato motivo di sprono, al punto da dare una nuova vita a La guerra dei sogni.

La potenza del brano potrebbe sintetizzarsi in un frase:

Nella guerra dei sogni siamo tutti al livello del mare…

Bene, siamo tutti allo stesso livello, partiamo tutti dallo stesso punto e ognuno di noi combatte la propria battaglia, con i propri sogni e i propri limiti, con i propri rimpianti e con le nostre piccole vittorie.

Abbiamo la fame necessaria per battere chi o cosa ha segnato la nostra vita, dobbiamo solo capire come preparare il terreno e quali colpi assestare, ma è proprio quando crediamo di averlo fatto che capiamo

E’ una guerra d’intenti

Non c’è niente che si può salvare

Ma ho cercato troppe volte le occasioni per cambiare

Fantasie mai dette e strade perse

Articoli Correlati