Estate: bella stagione per antonomasia o trappola per cuori infranti?

da | Ago 3, 2022 | News

Bella l’estate vero? Belli il mare, gli aperitivi, le discoteche, le albe e i tramonti? Siete sicuri di tutto questo? C’è una categoria di persone che potrebbe non essere dello stesso avviso: gli appesi a qualcun* e/o coloro che sono stati lasciati da qualcun*.

Estate è una miscela di ingredienti che può portare a due risultati: la più classica esplosione di piacere, stile cannone di coriandoli come quando la nostra squadra del cuore vince quella coppa che aspettavamo da anni, oppure la più distruttiva implosione triste, stile carica di dinamite che rade al suolo quei vecchi grattacieli che vediamo nei video su YouTube.

Estate e amore sono due parole che si sposano bene e, al tempo stesso, possono avere lo stesso sapore del caffè con il sale.

Estate da ricordare per quelle coppie che viaggiano insieme e/o con amici, serate magnifiche, falò e barbecue, gli scherzi all’amico sbronzo, i cocktail annacquati dal ghiaccio che si scioglie troppo in fretta, le visite nelle città d’arte, le escursioni in montagna.

Estate da ricordare per quei single capaci di viversela così (come direbbe quel talento di Blanco, ndr), tra balli sempre troppo ravvicinati sotto cassa, le mani sudate che scivolano sui corpi al buio di un lido che di sera diventa una disco sotto le stelle, i passaggi in motorino dati agli sconosciuti, i tentativi di approccio con le scuse più assurde e divertenti e magari qualche scintilla che diventa una fiamma, invece di disperdersi tra il fumo di una sigaretta fumata in silenzio.

Estate da ricordare per chi ha perso e/o sta perdendo qualcun*, per chi non sente di avere più la terra sotto ai piedi, chi sente la sua fiducia tradita (e magari non solo la fiducia), per chi aspetta sull’uscio il rientro dell’altro e che, forse, mai metterà più piede in quella casa.

C’è chi ha, c’è chi non vuole avere e vivere alla giornata, c’è chi aspetta la pioggia per non piangere da solo direbbe Faber (ma la crisi idrica non aiuta in questo, ndr), e c’è chi vive nell’attesa, spesso del nulla.

Allora è qui che sorge la domanda iniziale: l’estate è davvero la bella stagione per antonomasia?

La musica scende in campo anche stavolta, cambia vesti in base al contesto, ma c’è sempre. Ecco qui venti brani allora, dieci adatti al Team Estate Bella Stagione e dieci adatti al Team Estate Dimmerda. Stiamo parlando di musica di oggi e di ieri, di quella che non manca nella nostra playlist del mood del momento.

Team Estate Bella Stagione:

  1. Giovani Wannabe dei Pinguini Tattici Nucleari
  2. Movimento Lento di Annalisa
  3. My Love Song di Noyz Narcos
  4. I love you baby di Jovanotti
  5. Nuova fissa di Frah Quintale
  6. Chimica di Ditonellapiaga feat. Donatella Rettore
  7. Guardia ’82 di Brunori Sas
  8. TUTTO (con te) di Ariete
  9. TILT di Mecna & CoCo & Sangiovanni
  10. Fatti tuoi di Giuse The Lizia

Team Estate Dimmerda:

  1. Capri Sun di Capo Plaza
  2. Servirà una scala di Mecna e Andrea Nardinocchi
  3. Sei acqua di Venerus feat. Calibro 35 & MACE
  4. Per quanto saremo lontani de Lo Stato Sociale
  5. Niente canzoni d’amore di Marracash feat. Federica Abbate
  6. Nostalgia di Blanco
  7. Cicatrici di Ariete feat. Madame
  8. Disco (I love it) di Ditonellapiaga
  9. La notte di San Lorenzo di Luchè
  10. Cielo di cemento di Ghemon feat. The Love 4Tet
  11. Ops, non ci doveva essere, ma Love Ya di Frah Quintale non poteva restare fuori

La difficoltà di trovare dieci canzoni per il Team Estate Bella Stagione è stata palese, invece non potete immaginare quanti brani ho dovuto lasciar fuori per il Team Estate Dimmerda, uno stato d’animo costante e presente da quasi trentatré anni.

Estate Bella Stagione è per chi è leggero, capace di vivere la vita senza arrovellarsi la mente inutilmente, per chi ama ed è amato, per chi ama la propria vita e non permette agli altri di rovinarla.

Estate Dimmerda è per chi parla poco, resta nel suo e accetta passivamente gli esiti delle situazioni, come se l’idea di lottare per quello che su vuole intaccasse la libertà dell’altro, come se quello che c’è stato prima non contasse nulla o, più semplicemente, sparisse dietro un “te l’avevo detto”. Si attende qualcosa, si studia una strategia oppure, più semplicemente, si pianifica il come riprendere la propria vita in mano, con un occhio all’altro, sempre.

Ascoltate la vostra musica, vivete quello che resta di questa estate. Personalmente mi affiderò alle parole di Tropico in Contrabbando per sintetizzare la mia personalissima estate che, come dice invece Gemello in Flashback, è terminata nel mese di luglio:

Fianco a fianco, è tutto contrabbando
Però va tutto bene e se qualcuno te lo chiede
“Come stai?” Come sto?
“Come stai?” Come sto? Di merda

E tu di quale team fai parte?

TEAM ESTATE BELLA STAGIONE o TEAM DIMMERDA?

Articoli Correlati