Voglio morire mentre bevo: la libertà secondo Emanuele Presta

da | Feb 1, 2024 | NUOVE PROPOSTE

Voglio morire mentre bevo è il nuovo singolo di Emanuele Presta, fuori su tutte le piattaforme digitali e in radio dallo scorso 26 gennaio.

Oggi rubrica Nuove Proposte con Emanuele Presta, classe ’94, raggiunge quasi 1,5 milioni di ascolti su Spotify con otto brani all’attivo. Leggiamo nella sua biografia:

“Vengo da Lecce, e come ogni salentino non riuscirei a fare a meno del mare, spesso ho l’esigenza di inebriarmi del suono delle onde, poi torno a casa a scrivere canzoni”.

E ascoltando questo brano, tutto torna.

Voglio morire mentre bevo è il brano che anticipa l’EP d’esordio del cantautore salentino, un concept album interamente dedicato alla libertà.

Voglia di averti sotto alle lenzuola
mentre urli il mio nome a squarciagola
Voglia di viaggiare posto finestrino
e non chiedermi dove mi porta il destino
e poi sceglier mille volte sogni e virtù
o pillola rossa e pillola blu

Il titolo ironico spicca senz’altro ma dentro c’è un brano che ci parla di sogni e desideri. Voglio morire mentre bevo ci ricorda il nostro continuo bisogno di credere che sia possibile sognare senza limiti e desiderare ardentemente qualcosa.

Abbiamo davvero bisogno che qualcuno ce lo ricordi? Evidentemente sì.

Voglia di tuffarmi come un selvaggio
nel mare che resetta l’anima
Attendere la pioggia per piangere pioggia
per non dire di piangere lacrima
Voglia di sbagliare volontariamente
mentre il cuore mente alla mente

Piangere, sbagliare, mentire. Tutto quello che ogni tanto ci serve. Ma poi… possiamo dire che il bisogno di evadere ogni tanto dai problemi è naturale? Possiamo. Emanuele Presta così ci rasserena con l’idea che la sete di libertà è giusta.

Come anticipato, questo brano è un assaggio di quello che sarà il primo EP di Emanuele Presta. Un EP che tratta quelle che per l’artista sono le sei sfaccettature della libertà: i ricordi, la vita, i sogni, la fuga, l’amore e l’arte.

Io voglio morire mentre bevo
mentre tu sei nuda affianco
sopra un grande prato verde
mentre la notte piano si perde
e poi restarti vicino
finché perdo il respiro
mentre il sole piano mi tocca
e tu mi baci in bocca

Fanculo, è così vogliamo morire. Sognando.

Articoli Correlati