Le cose cambiano, soprattutto per Massimo Pericolo al Forum

da | Gen 15, 2024 | #Cromosomiintour

Per la prima volta, a seguito dell’uscita del suo terzo album Le cose cambiano, Massimo Pericolo ha portato il suo show sold out al Mediolanum Forum di Assago. Ad attenderci in questa gelida e nebbiosa serata di gennaio un pubblico di 12mila persone (equivalenti quasi a 7 miliardi per l’energia), tra fedelissimi degli inizi e la fanbase più recente.

Cosa aspettarsi dal live di Vane se non una sentita e sincera dedica alla Provincia e a tutto ciò che vi ruota attorno?

La cornice della Provincia è per ovvi motivi una costante ultra presente, pervade l’intero show, a partire dal palco, trasformato in un bosco del Varesotto (altro che Bosco Verticale, di colpo ci ritroviamo a Brebbia), ma è anche la punta dell’iceberg. Più in profondità sgomitano ulteriori tematiche e questioni, prima fra tutte il senso di rivalsa e di rivincita, la consapevolezza che le cose possono cambiare per davvero, senza però cadere nel cliché fiabesco del “tutto è possibile se lo si vuole”. Non passano inosservati nemmeno il tema della detenzione e della salute mentale.

Ore 21.15. Il buio improvviso e poi un forte boato accolgono Massimo Pericolo che fa il suo ingresso d’impatto con l’Intro del nuovo album.

«Siete pronti? Io non so se lo sono»

Così esordisce, sorridendo, con l’umiltà di chi ancora non si capacita del risultato che sta per portare a casa. Ma, senza perdere ulteriore tempo, Alessandro ci catapulta subito ai tempi di Scialla Semper aggiungendo:

«Le cose cambiano in poco più di un mese ha raggiunto risultati straordinari, ma siamo qui soprattutto per le mie vecchie canzoni»

Non solo un viaggio nel tempo, ma anche una festa con una lunga lista di ospiti e amici.

Neanche il tempo di prendere fiato che, brano dopo brano, parte una carrellata di ospitate d’eccezione. Non manca proprio nessuno. Guè è il primo, si prosegue con Tedua, Bresh, Emis Killa (e la viralissima Money Love), per poi proseguire nella seconda parte del live con Generic Animal, Jake La Furia, Rafilù, Speranza, J Lord, Ugo Borghetti e Ketama126. Non ci si sarà per niente annoiati nel backstage.

*Menzione bonus per il djset di Greg Willen durante l’intervallo tra i due “tempi” dello show: il producer ha letteralmente infiammato il Forum. Non è stata una pausa rilassata, mettiamola così.

A mani basse, i 4 momenti più alti del live sono stati la performance di Totoro 2, inno alla sua tanto amata/maledetta Provincia, STUPIDO cantata (o meglio dire urlata a pieni polmoni) dal pubblico, la scarica adrenalinica di 7 miliardi e il gran finale con Non parlarmi (outro), La confessione a cuore aperto di Alessandro.

Massimo Pericolo ha coronato il sogno del Forum, ma come da lui detto è pronto andare oltre, con il suo pubblico, con chi c’è dal giorno zero. Lo farà senz’altro grazie all’umanità che lo contraddistingue, con la testa sospesa per aria, senza mai staccare i piedi da terra. Le cose cambiano per davvero, alcune però non cambiano (quasi) mai.

Articoli Correlati