MArteLive – Lo spettacolo totale al Qube di Roma 12 e 13 dicembre

da | Dic 7, 2023 | News

Il 12 e 13 dicembre torna a Roma MArteLive – lo spettacolo totale: nelle sale del Qube (via di Portonaccio 212) la grande kermesse con una line up in costante aggiornamento con più di 30 ospiti nazionali e internazionali, oltre 300 artisti emergenti (selezionati nelle 5 regioni del centro Italia) che si sfideranno nelle 16 sezioni artistiche simultaneamente attive tra musica, teatro, danza, circo contemporaneo, pittura, fotografia, artigianato artistico, graficart, live painting e street-art, proiezioni, installazioni, reading e video-arte.

Il Qube di Roma si trasformerà nelle due serate del MArteLive in un viaggio esperenziale nel mondo dell’arte a 360 gradi con oltre 100 spettacoli di performing
art distribuiti nei suoi tre piani, oltre 50 proiezioni fra video arte, cortometraggi, videoclip, più di 100 esposizioni di arte, reading estemporanei il tutto rigorosamente live per un’esperienza unica e veramente irripetibile.

Tra gli ospiti confermati, il 12 dicembre sul main stage del Qube Daniela Pes musicista e cantautrice sarda vincitrice nel 2023 della Targa Tenco come Miglior Opera prima dopo aver già ricevuto il premio Andrea Parodi nel 2017 (premio della critica, giuria internazionale, miglior musica e miglior arrangiamento) e il premio miglior musica e il premio Nuovoimaie a Musicultura nel 2018.

A seguire sul palco arriverà Meg autrice, cantante e produttrice che negli anni è diventata il simbolo del cantautorato alternativo e sperimentale e vanta una carriera eclettica ricca di contaminazioni tra diversi stili e mondi, uniti sempre tra di loro dalla musica elettronica. Dopo il suo live, sarà la volta del produttore e performer di fama internazionale Clap! Clap! e infine Hugo Sanchez dj romano fra i nomi più importanti della scena alternativa.

Nel corso della sua carriera Sanchez ha ottenuto residenze come DJ nei più importanti club italiani ed europei ed è uno dei massimi esponenti del Tropicantesimo, uno dei rituali più affascinanti del clubbing italiano.

Sul palco B si alterneranno Andrea Poggio con il suo progetto solista dopo essere stato la voce dei Green Like July,Ceneri cantautrice friulana classe 2000, Montoya nato in Colombia, ma dal 2001 stabile in Italia, un musicista di formazione classica, produttore, compositore, ricercatore e creativo, per 5 anni nel dipartimento musicale di Fabrica/gruppo Benetton e Rares che, dopo aver studiato Musica Elettronica al Conservatorio di Bologna, ha dimostrato di saper volgere e rivolgere la forma canzone a modo suo, uscendo sempre vincente dal confronto tra il passato e il
presente.

In tutti i suoi lavori l’eco della tradizione melodica anni ’60 è sempre bilanciato e in perfetto equilibrio con le sonorità elettroniche, con i synth più sintetici e i beat elettronici.

Sarà presente poi Altea, cantante e autrice della provincia di Lecce. Si affaccia al mercato discografico nel 2021 nell’album di esordio del collettivo Thru Collected. Vanta già collaborazioni con Meg, Giuse TheLizia e Giovanni Truppi, oltre a partecipazioni in importanti festival.

Seguirà Fluente, nome d’arte di Sofia Briscese, 22enne che, con Luca Jacoboni, avvia un percorso di ricerca lirica, sonora e interiore. La sua musica è fluida, liquida, penetrante e libera, la sua voce ricca e le sue parole nascondono con profondità la sua età che riemerge nelle sue melodie colorate di presente.

Il 13 dicembre attesi ospiti saranno i Casino Royale feat Marta del Grande, una delle formazioni più longeve ancora in attività in Italia con al loro attivo una quindicina di lavori tra album in studio e dal vivo e attualmente in forza con il nuovo ‘EP “Polaris”. Il dj set sarà nelle mani di Godblesscomputers (alias Lorenzo Nada). Nel 2011 prende vita Godblesscomputers, moniker di un progetto musicale che, ispirato da ritmiche e stilemi della musica black, avanza in territori elettronici, mantenendo però fedele il groove e il calore originario del suo suono.

A seguire DJ Gruff, noto anche come Gruffetti o Lowdy N.C.N.è un rapper, disc jockey, beatmaker e turntablist italiano conosciuto per la sua originalità nell’interpretare le tecniche dello scratch e del rap.

Ha fatto parte di diversi gruppi come i The place to be, i Casino Royale, i Radical Stuff e gli Isola Posse All Stars. È tra i fondatori dei Sangue Misto con cui ha realizzato l’album SxM nel 1994, considerato una pietra miliare dell’Hip hop italiano.

Nel 2014, l’incontro con il trombonista Gianluca Petrella dà origine ad una collaborazione sperimentale dove rap, scratch e jazz si incontrano in un sodalizio artistico che sfocia poi nel 2019 nell’album August11th di DJ Gruff & RayZa prodotto con Gianluca Petrella e con vari featuring. Sul Palco B si esibiranno invece Mòn, band romana dal sound tipicamente internazionale, frutto di una caleidoscopica ricerca, Alice Robber, Rip, Svegliaginevra e Cmqmartina che, dopo il successo del lungo COOL TOUR estivo, prosegue il tour nei club presentando il terzo disco “Vergogna”. Sveglia Ginevra ha scelto lo Spettacolo Totale di MArteLive a Roma per presentare in anteprima il nuovo album “Nessun Dramma live” in uscita per Columbia Records/Sony Music Italy.

Non solo musica al MArteLive anche street art con alcuni tra i migliori artisti della scena contemporanea nazionale: Alice Pasquini, street artist,pittrice, illustratrice e scenografa, ha sviluppato nel tempo diversi filoni di ricerca, dalla narrazione della vitalità femminile alle installazioni con l’uso di materiali inconsueti.

Considerata una figura femminile di spicco nel panorama della street art, attiva e operativa in ambito internazionale, nel corso della sua carriera ha realizzato opere murarie per le strade di diverse città italiane e straniere.

Solo, Diamond e Moby Dick invece si esibiranno live insieme agli artisti emergenti selezionati tramite il contest.

Nato nel 2001 da un’idea del direttore artistico Peppe Casa, MArteLive è realizzato con il contributo del Ministero della Cultura, Regione Lazio e Città Metropolitana di Roma nell’ambito del progetto Insieme Siamo Arte realizzato da Città metropolitana di Roma Capitale e ATCL. Sin dalla prima edizione, è concepito e pensato come uno spettacolo totale in cui tutte le arti e gli artisti che le rappresentano entrano in una sinergia empatica: MArteLive è il girotondo delle muse, lo scambio tra un linguaggio estetico e l’altro. Tutte le sezioni artistiche sono sapientemente amalgamate tra di loro in un gioco di forze artistiche ed equilibri sinestetici che, serata dopo serata, sala dopo sala, creano emozioni irripetibili nella loro essenza.

Nell’idea originaria di Peppe Casa, l’intento era quello di tessere un filo immaginario per unire armonicamente le singole performance:

“A distanzadi 23 anni il filo continua a rimanere teso. La differenza di questo format, che è anche la sua forza, è la capacità ad ogni evento di riproporre qualcosa di
diverso che incuriosisca il pubblico, offrendo un’esperienza sensoriale unica. La multidisciplinarietà dello spettacolo che presentiamo è estremamente
difficile da mettere in pratica, forse il vero successo sta nell’equilibrio tra le arti che si viene a creare; e l’esclusività è riuscire a farlo ogni volta in modo
nuovo e sorprendente grazie ai talenti artistici che di volta in volta vengono coinvolti”.

Articoli Correlati