Dopo aver ascoltato Mistaman, “Ora Che La Musica Non C’è” siamo rimasti vuoti

da | Nov 17, 2022 | Recensioni singoli

Ora Che La Musica Non C’è è il nuovo brano di Mistaman: si tratta di uno di quei pezzi che incarnano la vera essenza del rap, uno di quelli che non sentivamo da fin troppo tempo.

Il cantante pone al centro del suo nuovo pezzo la passione che più gli sta a cuore, esponendo le sue emozioni senza alcun timore. La musica riesce ad accompagnarci in una miriade di situazioni, fungendo da cuscinetto per i nostri problemi ed alleviandoli.

Essa è infatti il principale motore del nostro star bene dopo un momento difficile, è l’unica cosa che riesce a riempire i nostri silenzi scavandoci a fondo. E’ proprio questo ciò che ci viene raccontato in Ora Che La Musica Non C’è.

Ogni singolo pezzo che ci entra dentro ci mette in discussione, ci scopre e definisce la nostra essenza: la musica è espressione, è cura.

La musica è magia, il direttore muove la bacchetta

Scompare questa mia depressione maledetta

Mistaman riesce a racchiudere tutto questo in un brano che non riesce a passare inosservato, che ci entra dentro al primo ascolto.

Dopo averci raccontato tutto ciò che ogni singola melodia riesce a scatenare in lui, tuttavia, l’artista lascia che il suo brano ci culli in un ritornello molto forte ed introspettivo.

Ma ora che la musica non c’è

Io chi sono e che sarà di me?

Mi godo il silenzio che mi tiene sveglio

È un vuoto che non riempio

Ogni cosa è destinata a terminare, ad avere il proprio capolinea. Quando la batteria del nostro mp3 si scarica e le note di quel pezzo che ci stava facendo sentire meno soli smette di suonare, arriva il vuoto ad incombere sulla nostra anima.

Tuttavia, al contrario di come accade invece con le persone che vanno via, avremo sempre la possibilità di ascoltare di nuovo un pezzo che ci ha colpiti.

Ora Che La Musica Non C’è è un brano intenso e personale alla Old School, mediante il quale Mistaman è riuscito a trasmetterci le proprie emozioni.

Articoli Correlati