La Rappresentante di Lista: colori e libertà sotto il cielo di Bologna

da | Nov 12, 2022 | #Cromosomiintour

Venerdì 11 novembre la Rappresentante di Lista approda all’Estragon di Bologna per la quarta data del loro Club Tour.

Fuori fa freddo ormai, ma dentro l’Estragon fa un caldo desertico, salgono sul palco prima Dario e poi Veronica, la Rappresentante di Lista è pronta ad offrirci il suo show.

Siamo concentrat* sulle sfumature del palco e sulle tonalità di ogni brano, scelte appositamente per arricchire ogni canzone, la prima è Woow e l’energia arriva puntuale attraverso un arcobaleno di colori.

Luci arancioni, contrasti tra buio e luminosità: è il momento giusto per ascoltare Religiosamente e subito dopo la loro Sarà, che viene introdotta con una doppia chitarra in background, per poi passare ad una danza inarrestabile che presuppone che le nostre mani inizino a battere a tempo.

Guarda come sono diventata e Questo corpo sembrano suonate in mezzo al mare, Dario e Veronica hanno deciso che è il blu il colore di questi due brani, l’intensità di Veronica ci trasporta nel clou del concerto.

Se la band spesso tende ad essere un contorno dell’artista principale, in questo caso è tutto il contrario, la coesione tra Dario e Veronica e i loro musicisti è disarmante, sul palco sono come una grande famiglia, fanno tutt* parte della stessa e medesima magia.

Veronica inizia ad intonare l’introduzione di Resistere e noi siamo su una nuvola tutt* a bocca aperta, c’è chi urla con lei e chi invece se ne sta in silenzio ammaliato dalla potenza delle parole pronunciate:

Con le mie mani ho toccato la fine
Senza sapere chi c’era con me
Ho attraversato tutte le mie paure
E poi ho commesso gli stessi sbagli
Non sono più riuscita a dire quello che pensavo
Non sono più riuscita a fare quello che ti ho detto
A ricordare il male che ho provato
A confessare quello che sognavo
Non riesco a leggere quello che avevo scritto
Mmh, non so più ripetere le cose che ho imparato

Dario vuole dirci qualcosa, poi anche Veronica, ci raccontano di questo show, sono visibilmente emozionati e si lasciano andare, ci parlano di amore, ci dicono che questo show è proprio un atto d’amore e ci fanno capire che per loro è proprio l’amore il motore di qualsiasi cosa; li abbracciamo a distanza tramite i nostri applausi e dopo poco si congedano per ritornare al loro show.

Un pianoforte. E’ il turno di Amare, la voce incredibile di Veronica fa sì che le nostre mani puntino dritte al cielo e i due artisti ci regalano uno spettacolo degno di brividi sotto al maglione, d’altronde esiste qualcun* che non abbia fatto suo il verso:

Ho dentro me
Tutti i sogni del mondo!

Ormai è sera inoltrata, Diva, V.G.G.G e Ciao Ciao ci fanno ballare e il concerto sembra finito, la chiusura sembra alle porte, gli artisti vengono presentati sul palco e sembra si stia concludendo tutto…

Ad un tratto Dario torna sul palco insieme a Veronica e ci sorprendono con Alieno, che viene seguita da un dj set che ha le stesse sembianze di una festa sul palco, nessun* fermo, nessun* riesce a farsi fermare dal ritmo e tutt* si accendono come micce.

Ad un tratto, loro sono i Djs e noi la dance floor, è un momento sacro, ci lasciamo trascinare completamente.

Poi, la grande sorpresa: la Rappresentante di Lista e la sua band iniziano a scendere le scale del palco, stanno venendo in mezzo a noi, c’è chi è più incredulo e chi meno, riusciamo ad accoglierli con rispetto ma con un briciolo di impazienza nel sapere che cosa ci riserverà questo momento.

Le luci si abbassano e Dario e Veronica ci regalano una versione acustica di Un’isola, circondati da sorrisi intramontabili e da qualche sguardo commosso, ci salutano e ci ringraziano.

… Ma siamo noi a dover ringraziare loro per averci portato all’interno di questo viaggio all’insegna dell’amore incondizionato per la musica.

Articoli Correlati