“Il Farabutto” per Nuvolari

da | Recensioni singoli

Farabutto è il nuovo singolo di Nuvolari, è il bagaglio culturale e musicale che Matteo Pisotti porta con sé.

Fin dalle prime parole di Farabutto sembra proprio di trovarsi a tu per tu con Cesare Cremonini e con gli artisti che lo hanno ispirato nel suo percorso musicale. Ma nel suo avvicinarsi alla storia della musica è anche bravo a distaccarsene, a creare una strada propria da voler percorrere in totale autonomia. 

Farabutto è un singolo sincero e giovane, giovane perché diretto, aperto.  Nuvolari scrive con lo stile tipico della sua età, il testo è semplice ma d’effetto, la sua voce è in grado di graffiare e calmare. Nuvolari avvolge Farabutto di una giusta nota d’ironia, quella leggerezza che non è mai superficialità, ma che tenta di scavare a fondo senza fare male.

Farabutto è ricerca di autonomia, libertà, il voler andare ostinatamente controcorrente. Tratta di chi sfugge, della paura di restare, ascoltare e di conoscersi a fondo.

A volte penso d’esser deficiente 

Come la tua amica

Non ascolto mai del tutto

Ciò che ha da dirmi la gente

Poi non mi faccio andare bene niente.

Gli oggetti della quotidianità si caricano di un significato importante, Nuvolari se ne serve per parlare di una rottura. Con una moto, con una macchina, anche se non delle migliori, si potrebbe andare ovunque, si potrebbe fare tutto se solo si avesse la voglia di farlo, se non si avessero altre priorità.

Ma tu avevi capito tutto,

Che sono un farabutto,

Che rimando sempre a domani

Lascio cadere dalle mani tutto

Ma ecco che all’improvviso crolla tutto e tutto si ribalta. La realtà, l’amore che veniva paragonato a degli occhiali a forma di cuore non è più filtrato, ma viene vissuto a pieno. 

Farabutto per Nuvolari è chi è capitato tra le braccia sbagliate ma è in grado di limare i propri difetti non appena capiti in quelle giuste. 

E forse l’amore significa anche questo, riuscire a completarsi smussando quegli angoli troppo sporgenti, sapersi reinventare e saper ridisegnare la propria idea d’amore.

Ma ora ho imparato a disegnare 

un cuore sì, con altre iniziali

A forma dei suoi occhi chiari

Articoli Correlati