Cromosomi Awards 2021: Il miglior esordiente del 2021 è…

da | News

Cromosomi Awards 2021: largo ai giovani.

Nella sezione Migliori Esordienti 2021 la redazione ha selezionato 10 artisti in occasione dei Cromosomi Awards. Una Top10 ricca di nomi e di futuro. Occhio a questo dream-team perché ne sentirete parlare!

10 Nervi

Nervi convince. Il vincitore del 1Maggio NEXT 2020 è determinato, la sua musica spinge e non potevamo estrometterlo nei migliori esordienti dell’anno trascorso. Profilo interessante e non scontato per poliedricità artistica e padronanza di uno stile, di una dimensione innovativa.

9 Praino

Artista che convince di anno in anno. Voce avvolgente, con picchi molto alti e davvero distinguibile tra mille. Nel 2021 si è evoluto, ha operato una mutazione positiva in campo artistico. D’altronde già in occasione del Color Fest 2021 Francesco Staino scriveva:“Un nuovo Praino quello che si siamo trovati davanti, diverso rispetto a quello di Gelo polare. La svolta c’è, il pubblico se ne accorge e aprezza.”

8 Modigliani

Voce pulita, entra in testa e si aggrappa come una grande edera rampicante. UNO è un album che è piaciuto molto alla redazione: “un disco che cela due anime dell’artista, in continua battaglia tra di loro: due fazioni, due tifoserie opposte, una che lo spinge a mettersi sempre al centro dell’attenzione l’altra che lo porta sempre a nascondersi.

7 VV

VV è un’artista che piace alla redazione proprio per la sua leggerezza vocalica e melodica abbinata a temi molto personali e verosimili. Passato e futuro vengono raccordati:”Un viaggio che ci porta nel suo mondo, tra temi e sonorità che mischiano il presente e il passato. Verso ci racconta i passi di una donna alla soglia dei trent’anni, attraverso esperienze graffianti, dialoghi e solitudini, addii nostalgici e consapevolezze raggiunte, ma anche alla continua ricerca del suo posto nel mondo”. Questo era il pensiero di Gian Marco Manzo sull’ultimo lavoro dell’artista.

6 svegliaginevra

Esordiente sì, ma con stoffa. Timbro davvero particolare e dinamicità melodica per l’artista che ama autodefinirsi pigra e distratta. Se la distrazione e il disordine portano alla luce album come “le tasche bucate di felicità” allora al diavolo gli schemi. svegliaginevra è la nostra routine non sintonica con la monotonia.

5 Nuvolari

Una delle uscite più interessanti è stata “Lentamente”. Nuvolari rapisce non tanto per la sua capacità vocalica (ineccepibile), ma più che altro perché è un vero e proprio creatore di scenari. Serena Palmese scriveva a proposito dell’album così: “Lentamente è un album che si prende tutto il tempo necessario per essere apprezzato, non ha bisogno di voracità, né di fare a gara col primo della top ten; è un album che va riascoltato, sentito, pianto, ricordato e passato all’amico accanto. E se ti va bene, magari cantarlo“. Un nuovo Cremonini?

4 Avincola

Oltre alla dimensione ironica del cantante già presente a Sanremo Giovani 2020, Avincola ha un valore artistico notevole. Trasporta e rende tutto molto più semplice. Destruttura anche le situazioni più complesse attraverso la musica. “Turisti” è maturo: è il momento di Avincola, è il momento di fare GOAL!

Il Podio

3 Giuse The Lizia

“Ci sono canzoni con ritornelli che canti tutto d’un fiato, li ascolti ed è come se li conoscessi già tanto da poterli cantare urlando. Banalmente si può dire che sono anche quelli che ti rimangono subito in testa”. Giulia Brunetti ha sintetizzato al meglio il concetto che sta alla base di Giuse The Lizia. Non solo sembra già di conoscere le sue canzoni da sempre, ma sembra di avvicinarsi al cantante. Un contatto vero, vivo. Merita il podio per noi.

2 Esseho

Lo seguiamo da un po’ e ci piace un casino. “Aspartame” sembra un album già da “big”. Maturità, onestà, scrittura rotonda. Esseho merita di stare nei primi 3 perché per noi ha un quid in più che può conquistare e mettere d’accordo anche il pubblico più restio. Una ventata di freschezza.

Vince il Cromosomi Awards nella categoria Miglior Esordiente 2021…

1 Blanco

Vince sempre lui. E’ nettamente un livello superiore di scrittura, di musicalità, di concetto. Per caratura è ormai un fuoriclasse, ma va considerato un esordiente poiché il 2021 è stato l’album di “Blu Celeste”, primo lavoro dell’artista. Il 2021 è il suo anno: è nata una stella nel firmamento musicale italiano.

Articoli Correlati