Occhio a Delmoro: Rendez-vouz!

da | TIPO

Rendez-vous è il titolo del nuovo album di Delmoro, uscito ieri, 19 febbraio, per Carosello Records. Anticipato dai singoli Lanthimos, Allodole e Aria, il nuovo album esorta all’incontro e approfondisce l’importanza delle connessioni umane in un momento dove quest’ultime vengono meno a causa di forze maggiori.

Il titolo Rendez-vous ha nel disco un duplice valore: il primo, quello esortativosi lega alla traduzione letterale della parola francese “rendez-vous!”, ovvero “incontratevi!”. Senza dubbio il desiderio di tutti in un anno così difficile come il 2020: la voglia di ritrovarsi e di riconnettersi.

È il lato positivo ed energico del disco, grazie anche alle sonorità da dancefloor che lo caratterizza.
Il secondo valore che si ritrova nell’album è invece quello della nostalgia. Nostalgia per gli incontri passati e per la distanza, forse incolmabile tra le persone, che è spesso presente nelle liriche di Delmoro che pescano a piene mani dalla tradizione cantautorale italiana.

L’album è scritto e composto da Delmoro, e prodotto da lui stesso insieme a Davide Cairo e Matteo Cantaluppi (già produttore di Thegiornalisti, Canova, Dimartino…). Nell’artwork, creato da Rachel Bullock, emerge il forte gusto estetico, senza tempo e raffinato dell’artista: un trittico di personalità opposte che incontrandosi, si studiano l’un l’altra.

 TRACKLIST:
01. Tra la tua schiena e gli scogli; 02. Lanthimos; 03. L’importante; 04. Allodole; 05. Il cielo se ne frega; 06. Aria; 07. Rivedermi; 08. In fondo; 09. A tu per tu; 10. Casa nuova.

Un album curato nei dettagli, dove si avverte la ricerca di ogni singola parola all’interno dei testi. Nulla è lasciato al caso in Rendez-vouz.

Tra la tua schiena e gli scogli apre l’album e lo fa mettendo subito in chiaro le intenzioni di questo progetto. La contemplazione di un corpo nella sua semplicità, non badando minimamente a quello che ci circonda.

Casa nuova chiude l’album e tenta di chiudere anche con in passato. Come quando cambi casa dopo la fine di una storia importante, portandoti indietro i resti della casa precedente, e di quelle precedente ancora. Questo brano parla di quella malsana capacità di reagire alla rottura e al conseguente senso di prostrazione.

Cromosomi vi consiglia Delmoro e il suo Rendez-vouz inserendolo senza dubbio alcuno in questa nostra sezione dedicata alle nuove proposte della musica italiana.

Stay tuned!

Articoli Correlati