LOCO LOCO, colonna sonora di un fast food disperso in Bolivia

da | Recensioni singoli

LOCO LOCO è uscito lo scorso 4 febbraio per Maciste Dischi/Virgin Records Italia/Universal Music Italia, ed è il nuovo brano di PABLO AMERICA.

Ma chi è Pablo America, autore di Loco Loco?

Cantautore, produttore e Uber driver. Nato a Torino negli anni ’90, vive da anni in campagna, nelle Marche. Canta e produce le sue canzoni con una chitarra, una tastiera e un computer. Prima di dedicarsi unicamente alla musica, fino a marzo di quest’anno, Pablo ha lavorato come Uber driver collezionando tra Roma e Milano oltre tremila corse che sono state come lui stesso ammette: “forse, la migliore ispirazione per le mie canzoni”.

Un brano ispirato dai ritmi sud americani

La leggenda vuole che un amico dello stesso Pablo America dopo essere stato in un McDonald’s in Bolivia, gli abbia raccontato che dentro, a una certa e data ora, tutti ballavano e twerkavano, così nasce LOCO LOCO, colonna sonora di un fast food disperso de lo Estado Plurinacional de Bolivia. 

Interessante risulta essere l’artwork del nuovo singolo. Uno spazzolone da water che naviga nello spazio, quasi un astronauta che arriva da un dato pianeta non molto lontano dalla Terra. Ironia è la parola chiave per Pablo America, che si conferma con questa uscita sulla buona wave dello swag. 

Emergente, ma assolutamente da tenere d’occhio, irriverente a tratti, sa raccontare perfettamente quello che gli succede attraverso il suo sound. Storytelling in cui ci fa rivivere la situazione, come ha già dimostrato nei suoi precedenti singoli: Ascoltavo i Nirvana e Noi non siamo il punk. Da qui il dualismo musicale del cantautore che dimostra di saper far ballare il suo ascoltatore, dopo i brani più introspettivi, esce con una nuova idea, sicuramente accattivante e a quanto pare anche vincente.

Con LOCO LOCO sembra di essere in uno dei peggiori bar della capitale Sucre: tutti pronti a twerkare ?

Articoli Correlati