Ricordami un Tommaso Paradiso dal gusto 80’s

da | Recensioni singoli

La copertina del nuovo singolo di Tommaso Paradiso, Ricordami, riflette perfettamente il mood del brano: roseggiante, stellato, glitterato.

In effetti ricorda un po’ una papabile sigla di Occhi di gatto o, meglio, di uno show televisivo anni ’80. E come ogni brano da telenovelas che si rispetti, Ricordami non racconta nulla di che,  indubbiamente, però, è di compagnia – complice il suono deciso e convincente di un sax così presente (e menomale).

Non è il miglior brano di Tommaso Paradiso, ma è il suo. Esattamente e indistintamente il suo.

Tommaso Paradiso, ahinoi, si è discostato da quel sound poetico e meno commerciale de “Io non esisto” con i vecchi cari Thegiornalisti, e piano piano si avvicina, volontariamente, alla figura di portatore di freshness e gioventù cantante.

Ormai è una star, e giustamente è arrivata l’ora di comportarsi come tale.

Ormai è uno ed uno solo, e questa scelta gli ha portato quella carica in più di ego necessaria a pubblicare un singolo come Ricordami e non preoccuparsi se sia banale o meno. Già, perchè questo brano è volutamente così, da buon stratega in fatto di marketing che Tommaso Paradiso è.

abbracciami
ricordami
tanto comunque andrà, sarà un successo

Un ritornello che, sebbene si riferisca ad un successo di coppia e amore, sottolinea anche un po’ l’andazzo della sua carriera musicale, partendo in particolar modo da questo brano.

Riesco a sentire il lucido inconscio e per niente timido di Tommaso Paradiso mentre scrive due imperativi della canzone italiana così poco inusuali come “abbracciami” e “ricordami”, che si giustifica con la sicurezza per cui, in ogni caso, seppur la banalità a volte indubbia, questa canzone, come le altre, farà successo.
Sì, perché mio caro Tommy, potrei anche dirti che questa canzone è allegra, fresca e ritmata, ma comunque non racconta tanto – questo già lo sai.

Sono sicura, però, e di questo lo sei soprattutto tu, che quando passerà in radio, anche chi la troverà scarna o banale la canterà, e per un attimo – un attimo molto piccolo – metterà da parte la pesantezza di una giornata di lavoro.

E per chiunque voglia infondere sempre un pò di leggerezza attraverso una canzone, uno spazio di approvazione nel mondo del marketing musicale, ci sarà sempre.

 

Articoli Correlati