Margherita Vicario ci offre una “Piña Colada”

da | Recensioni singoli

Una delle personalità più estrose del panorama indipendente italiano, Margherita Vicario, si misura con un sound non proprio italiano. Piña Colada è una traccia fresca, estiva, ritmicamente contagiosa, sublimata dalla collaborazione tra la cantante e IZI.

Il successo di Margherita Vicario è ormai acclarato, così come la sua caratura artistica. Certo è che soprattutto dagli ultimi lavori si evince il camaleontismo della cantante. Già da Giubbottino si erano ben intese le intenzioni della cantautrice capitolina. Con Pina Colada non c’è un salto di qualità ma un continuo sperimentalismo ad alti livelli.

Siamo troppi, troppo creativi
Alcuni tristi e molti fessi, pochi cattivi
Abbiamo tutti il chiodo fisso dei giubbottini
Genitori un po’ distratti, telefonini
Da vent’anni chiusi al cesso, coi Topolini
Che rincorrono le Minnie coi minipimer
Ignoriamo le parole dei più piccini
Ma cosa vuoi che ne capiscano? Son bambini

Il tratto distintivo di Margherita Vicario è sempre stato il suo pungente sarcasmo. La terrestrità nel riportare le cose in maniera ilare e, alle volte, tragicomica. In Piña Colada il sound è sudamericano, coinvolgente. Un pezzo che più di un tormentone sembra una colonna sonora di un viaggio esotico. La spensieratezza concretizzata in un drink denota la grande capacità poetica della cantautrice, la quale, avrebbe potuto interpretare i temi in maniera molto più soft o astratta, ma non sarebbe stata una canzone “Vicariana”.

A me nella vita per esser contenta mi basta un amore ed un buon conto in banca
Ma se resto povera allora pazienza, mi basta una macchina a media potenza
Con uno stereo fortissimo
Perché c’è un disco bellissimo
Ma prima di chiedermi qualsiasi cosa, tu portami zitto una Piña Colada
Tu portami zitto una Piña Colada
Tu portami adesso una Piña Colada

La cesura del pezzo arriva con la collaborazione di una delle colonne portanti della trap italiana, IZI. Anche da questo ibrido pittoresco ma vincente, si evince la visione sempre innovativa della cantautrice. Una riformatrice della musica indipendente che, con il feat. di IZI, alza il ritmo e la sonorità. Il trapper non fallisce e il pezzo è una hit estiva alternativamente travolgente.

 

Articoli Correlati