“Ottobre” di Nicolaj Serjotti ft. Generic Animal

da | Recensioni singoli

Per gli amanti del rap e non solo, è uscito Ottobre, il nuovo singolo di Nicolaj Serjotti con il featuring di Generic Animal.

La scelta del titolo sembra azzeccatissima se immaginiamo il mese di Ottobre come dettagliato dipinto del nostro umore. La base ci ricorda qualcosa di diverso dal solito rap, con synth che si fondono con un beat lento per trasmetterci un senso di calma che ci catapulta lì nella nostra cameretta, mentre fuori piove.

Oggi che fuori piove come Dio la manda

resto sveglio fino ad ora tarda

con in testa solo una domanda

“Chissà se lo sto facendo come Dio comanda

o se sono solamente negli standard”

Si parla di paure, della nostra ombra che ci fissa in maniera inquietante. Una volta spenta la luce, quell’ombra si somma al buio che già ci circonda, metafora delle nostre paure che si moltiplicano quando ci ritroviamo a letto a pensare, ripensare, ripercorrere, ricordare.

Bisogno di evasione

Vorrei andarmene, ma non so dove

Fuori piove e il fango è sulle mie scarpe nuove

Io che le avevo comprate per camminare

Sopra le ombre delle altre persone

Ma forse è già arrivato Ottobre

Forse è già arrivato Ottobre

E in questa canzone ritroviamo un pensiero ricorrente.

Vorrei solamente stare altrove

Vorrei solamente stare altrove

Dalla nostra finestra, ormai tanto cara, possiamo solo guardare le nuvole che sembrano fatte di cartapesta. E immaginare altre realtà, chiedendoci cosa succeda altrove e magari se anche in altre dimensioni stia piovendo.

E quando abbiamo così tanto tempo per pensare e rimuginare ci è perfettamente chiaro che vogliamo sempre e comunque quello che non abbiamo.

Oggi che fuori piove vorrei ci fosse il sole

Mentre quando c’è il sole rimpiango i giorni in cui piove

Base: ho sentito di peggio.

Concetti: pochi, semplici, forse un po’ banali.

Non viviamo in un momento particolarmente florido per la nostra musica, ma che ci vogliamo fare?

Articoli Correlati